Furti in abitazioni Come Proteggere i propri beni con le casseforti più sicure.

Le parole dei quotidiani

Furti in abitazioni Come Proteggere i propri beni con le casseforti più sicure

Crescono i furti in casa: Bergamo – «La Polizia di Stato lancia un appello ai cittadini affinché adottino alcuni semplici accorgimenti per contrastare il trend in crescita».

Apertura anno giudiziario 2018: crescono i furti in casa: Genova – «Boom di furti in casa»: è emerso nella relazione del presidente della Corte d’appello di Genova, Maria Teresa Bonavia, nel corso dell’inaugurazione dell’anno giudiziario.

Criminalità, calano gli omicidi ma crescono i furti in abitazione: Livorno – I dati raccolti dalla polizia riguardano tutti i comuni della provincia, compreso il capoluogo.

Furti in casa e assalto alle casseforti: Razziati monili d’oro e contanti per migliaia di euro.

Raffica di furti in casa: sventrata anche una cassaforte piena di gioielli.

La situazione nel nostro paese

I furti in casa crescono in modo esponenziale, ma gli italiani non si tutelano o fanno poco per evitare furti in casa. Secondo l’undicesimo numero del Diario della transizione del Censis, negli ultimi dieci anni i furti in casa sono più che raddoppiati. Solo nel 2017 l’incremento è stato del 5,9%.
Il dato che però sorprende è che, nonostante il pericolo percepito, quasi un italiano su due (46%) ammette di non aver provveduto ad adottare alcun metodo per proteggere la propria casa e i propri beni.

casseforti furti Italia

Noi che per lavoro abbiamo a che fare tutti i giorni con le casseforti, non ci fidiamo solo di quello che riporta la casa costruttrice e delle certificazioni, pur riconoscendo la loro importanza. Si occupano solo di tecniche invasive e distruttive, mentre le tecniche di apertura tramite manipolazione non vengono quasi mai prese in considerazione. Grazie alla nostra esperienza siamo in grado di indicarvi quali sono le casseforti più difficili da aprire.

Furti in abitazioni Come Proteggere i propri beni con le casseforti più sicure.

USUFRUISCI DEL NOSTRO SERVIZIO DI CONSULENZA GRATUITA CHIAMA IL 3384340419 UN TECNICO SPECIALIZZATO RISPONDERA’ ALLE TUE DOMANDE GUIDANDOTI NELL’ACQUISTO

Se hai bisogno di assistenza su una Cassaforte a Clicca Qui

https://www.cassefortisicure.it/2022/01/05/casseforti-certificate-perche-la-certificazione-e-cosi-importante/

USUFRUISCI DEL NOSTRO SERVIZIO DI CONSULENZA GRATUITA CHIAMA IL 3384340419 UN TECNICO SPECIALIZZATO RISPONDERA’ ALLE TUE DOMANDE GUIDANDOTI NELL’ACQUISTO

SCOPRI PERCHE’ LA CERTIFICAZIONE E’ COSI’ IMPORTANTE QUI

Se hai bisogno di assistenza su una Cassaforte a Clicca Qui

Scopri come avere la detrazione del 50 % Qui

Sistema di chiusura per casseforti

Oggigiorno sono disponibili sul mercato diversi sistemi di chiusura per casseforti, che ho voluto riassumere nell’immagine riportata qui sotto.




Spiego ora brevemente a cosa si riferiscono le diverse didascalie.

CHIUSURA A CHIAVE :
Semplice e conosciuto di tutti.
Richiede comunque la custodia in luogo sicuro delle chiavi( questo potrebbe essere un problema) se si sceglie questa tipologia è bene accertarsi che devono essere tutte corredate di dispositivi anti-manipolazione
Gran parte delle serrature hanno ottenuto il Certificato di Qualità Europeo secondo la norma EN 1300 Classe B.se cosi non fosse sono assolutamente da evitare .

Chiusura a combinazione elettronica digitale
Sistema pratico e veloce, consigliato a chi utilizza frequentemente la propria cassaforte.
Esiste la possibilità di avere a disposizione un codice d’emergenza (esempio, per uso hotel), o sistema ad apertura ritardata programmabile da 0 a 99 minuti (Time-Delay o sistema Anti-Rapina).
Funzionamento a batterie. I sistemi elettronici sono tutti testati CE. Esistono inoltre modelli dotati di chiave d’emergenza.

Chiusura a combinazione meccanica
Sistema di chiusura meccanico , evita il problema di dover gestire le chiavi e di riporle ogni volta in un luogo sicuro.
La combinazione si compone direttamente sul disco (tipo telefono) presente sulla facciata della cassaforte.
 Richiede un’attenta precisione di composizione. Le combinazioni a 3 numeri hanno ottenuto un Certificato di Qualità Europeo secondo la norma EN 1300 Classe B. Esiste anche la combinazioni a 3 Bottoni con apertura alfanumerica, pratica e veloce. In questo caso le possibilità di variazioni del codice sono ridotte rispetto alle combinazioni a 2 e 3 numeri.   

Sistema di chiusura combinato
Il movimento di apertura è comandato dalla chiave e può essere bloccato da diversi tipi di serrature meccaniche o elettroniche, a seconda dei modelli. 
Questo sistema è consigliato nel caso in cui più persone utilizzano l’apertura a chiave della cassaforte, ma solo un responsabile può accedere alla combinazione di blocco (esempio uso ufficio).
Il fatto di avere un dispositivo meccanico o elettronico che blocca l’apertura a chiave assicura altissima sicurezza, qualora la chiave venga rubata o persa.
Scegli il tuo!
Quale sistema sceglieresti per la tua cassaforte?
Quale pensi sia il più sicuro e affidabile? Fammi sapere la tua opinione nei commenti qui sotto oppure consulta gli altri articoli presenti per saperne di più.




USUFRUISCI DEL NOSTRO SERVIZIO DI CONSULENZA GRATUITA CHIAMA IL 3384340419 UN TECNICO SPECIALIZZATO RISPONDERA’ ALLE TUE DOMANDE GUIDANDOTI NELL’ACQUISTO





Se hai bisogno di assistenza su una Cassaforte a Clicca Qui






SCOPRI PERCHE’ LA CERTIFICAZIONE E’ COSI’ IMPORTANTE QUI


Scopri come avere la detrazione del 50 % Qui

Cassaforte con chiave di emergenza : è Davvero Sicura ?

Cassaforte con chiave di emergenza : è Davvero Sicura ?

Cassaforte con chiave di emergenza : è Davvero Sicura ?

Può capitare che una cassaforte elettronica non si riesca più ad aprire , i motivi vanno dal guasto , alla dimenticanza del codice, anche se il più frequente è dato dalle pile scariche

C’è sempre il timore che un giorno la cassaforte non si possa più aprire In queste situazioni alcune casseforti danno la possibilità di aprire la cassaforte con una chiave di emergenza.

Anche se utile il fatto di avere la chiave di emergenza pone 3 problemi :

  1. La custodia della chiave , si pone infatti il l’esigenza di porre la chiave in un luogo sicuro possibilmente lontano dalla cassaforte , ma di fatto è come lasciare sempre una possibilità di apertura ai ladri , dubito infatti che ogni volta che uscite portereste con voi la chiave !
  2. Il secondo problema è il fatto che la cassaforte abbia comunque una serratura che è senz’altro il punto d’attacco dove i ladri agiscono !
  3. A questo si aggiunge Un terzo possibile problema è che qualcuno ne possa fare una copia abusiva.

Per ovviare parzialmente ai problemi si può optare per casseforti che utilizzano chiavi a profilo brevettato a duplicazione controllata, in modo che si possano copiare in centri autorizzati e mostrando la tessera di proprietà .

Ma rimangono comunque i primi due che non sono da poco

Risolvendo il problema della custodia della chiave, la sola esistenza della serratura sulla cassaforte rappresenta un possibile punto d’attacco

Specialmente se si tratta di una serratura dotata di una chiave tubolare, come in molti modelli di importazione orientale.

In caso di avaria ogni cassaforte permette la possibilità di un alimentazione ausiliaria attraverso un cavetto o semplicemente appoggiando la pila a dei poli

Clicca qui per visitare il nostro shop di casseforti sicure

Se hai bisogno di assistenza su casseforti clicca qui

CASSAFORTE DOPPIA CHIUSURA DIPLO GD 4L

Casseforti Sicure Consiglia GOLD DIPLO

CASSEFORTI A MURO

Chiave a Doppia Mappa + Combinatore a 3 Volantini

● Spessore Frontale e Porta 10 mm

  • Serratura di alta sicurezza di ultima generazione, con 8 leve asimmetriche ed indipendenti, certificata UNI EN 1300. Si basa sull’utilizzo di nuove leve antipicking oscillanti e mentonnet a profilo speciale che oppongono una eccezionale resistenza agli attacchi portati utilizzando gli ultimi sofisticati sistemi di manipolazione con l’uso di speciali grimaldelli.
  • Chiave a doppia mappa con profilo speciale duplicabile con carta di proprietà, per impedire la duplicazione non autorizzata delle chiavi.
  • Blocco combinatore a 3 volantini incassati da 20 posizioni ciascuno.
  • Estrazione della chiave impossibile a catenacci rientrati.
  • Catenacci in acciaio nichelato, girevoli, del Ø di 22 mm.
  • Protezione al meccanismo della serratura con piastra in acciaio al manganese.
  • Speciali battute della porta per una eccezionale resistenza ai tentativi di effrazione con l’uso di una mazza.
  • Robuste saldature interne realizzate con sistema robotizzato.
  • Saldatura perimetrale del frontale al corpo realizzata in continuo con sistema robotizzato.
  • Ripiano interno.
  • Alette di ancoraggio ricavate sui 4 lati del fondo con funzione antistrappo.
  • Verniciatura a polvere termoindurente con essicazione a forno.

Casseforti Sicure Vendita Casseforti online

CASSAFORTE CERTIFICATA Perché la certificazione è così importante !

La certificazione si basa su standard europei.

Per ottenere le certificazioni bisogna superare prove tecniche di effrazione distruttiva.

Sono criteri rigidi e non consentono ai fabbricanti di trasgredire.

CASSAFORTE CERTIFICATA Perché la certificazione è così importante !

CASSEAFORTE CERTIFICATA Perché la certificazione è così importante ! ,La Normativa UNI EN 14450:2005 classifica le casseforti ed gli armadi corazzati per uso privato in base al loro grado di resistenza allo scasso, assegnando due differenti
classi: S1 e S2 a seguito di severi test d’attacco tramite attrezzi da scasso come :

  • Piede di porco
  • Martello, leva
  • Trapano elettrico e altri attrezzi utilizzati
    dai professionisti del furto
  • Per ottenere la certificazione vengono tenuti in
    considerazione i livelli minimi di resistenza (valore espresso in Unità di Sicurezza –
    SU), del tempo totale di prova, della prova di resistenza all’ancoraggio e dei punti
    degli attrezzi usati (TP).
  • LE CASSEFORTI CERTIFICATE S1 SONO ASSICURABILI PER IL LORO CONTENUTO IN ITALIA PER il denaro 2.500 euro e per i beni 5000 euro
  • LE CASSEFORTI CERTIFICATE S2 SONO ASSICURABILI PER IL LORO CONTENUTO IN ITALIA PER il denaro 5.000 e per i beni 9.000

ECCO PERCHE’ LA CERTIFICAZIONE DELLE CASSEFORTI E’ IMPORTANTE PERCHE’ OLTRE AD ESSSERE COSTRUITE IN MANIERA SOLIDA E ROBUSTA COMPROVATA DAL FATTO DI AVER SUPERATO LE PROVE , SI PU0′ ESSERE RISARCITI IN CASO DI FURTO

In questo video possiamo vedere alcune prove che vengono eseguite per assegnare il grado di sicurezza alle casseforti

USUFRUISCI DEL NOSTRO SERVIZIO DI CONSULENZA GRATUITA CHIAMA IL 3384340419 UN TECNICO SPECIALIZZATO RISPONDERA’ ALLE TUE DOMANDE GUIDANDOTI NELL’ACQUISTO

Casseforti Sicure Vendita Casseforti online

Se hai bisogno di assistenza su una Cassaforte a Clicca Qui

Come avvengono le prove per assegnare le certificazioni delle casseforti guarda questo video

CASSAFORTE CON ALLARME ANTIRAPINA

ESISTONO DUE TIPI DI ALLARMI PER CASSEFORTI

1) ALLARME DI SEGNALAZIONE AVVIENE IN CASO TENTATA EFFRAZIONE ALLA CASSAFORTE

2) ALLARME ANTIRAPINA O ANTICOERCIZIONE CHE COSA E’ :

La particolarità di questa speciale ALLARME di cui è dotata la cassaforte sta nella possibilità di essere collegata ad un allarme silenzioso che scatta con una determinata manovra conosciuta solo dal proprietario da attuare all’atto dell’apertura , quindi in caso di rapina si sarà in grado di far scattare l’allarme e avvertire i soccorsi pur mostrandosi collaborativi e non opponendo resistenza tutelando cosi sia il patrimonio e la propria incolumità.

inoltre vi è la possibilità di ritardar l’apertura da 1 a 99 minuti.

Altre caratteristiche importanti di questa cassaforte sono :

La certificazione 14450

Lo speciale brevetto anti taglio ” Diamantech”

CHIAMA IL NOSTRO SERVIZIO DI CONSULENZA GRATUITA 3384340419 UN TECNICO SPECIALIZZATO RISPONDERA’ ALLE TUE DOMANDE GUIDANDOTI NELL’ACQUISTO


SERIE G P

CASSEFORTI
CERTIFICATE EN 14450

Le casseforti della serie gp sono il risultato di un processo di lavorazione dall’elevata tecnologia, che abbina la robustezza della struttura ad un design raffinato ed attraente, facendone un prodotto esclusivo.

LE CARATTERISTICHE DELLA GAMMA

La porta delle casseforti della serie gp è dotata di inserti speciali “DIAMANTECH” che offrono una resistenza agli attacchi mediante l’utilizzo di dischi da taglio conforme, anzi maggiore, agli standard della Norma Europea EN 14450:18-S2.



Il fissaggio della serratura alla porta è particolarmente rinforzato ed i profili speciali in acciaio posti sulla serratura, offrono una maggiore resistenza al tentativo di apertura della porta con strumenti a leva.

LE CERTIFICAZIONI

Le casseforti della serie gp hanno superato accurate prove di attacco effettuate presso l’Istituto Giordano, Ente accreditato e riconosciuto a livello Europeo, ottenendo la certificazione ICIM (Istituto di Certificazione Industriale per la Meccanica) secondo la Norma Europea sui mezzi di custodia UNI EN 14450:18. Anche le serrature sono state testate dal Laboratorio Giordano e certificate da ICIM secondo la Norma Europea UNI EN 1300, per garantire che anche i sistemi di chiusura sono conformi a standard di sicurezza certi.

La Norma Europea UNI EN 14450:18 stabilisce delle classi di resistenza all’effrazione, che vengono determinate in base allo svolgimento ed al superamento di prove che simulano i reali tentativi di attacco che un ladro può effettuare su di una cassaforte. Inoltre, l’Istituto di Certificazione procede a verifiche e controlli periodici sul sistema qualità, sul processo produttivo e sul prodotto finito, che effettua secondo propri schemi di valutazione, autorizzando, solo in caso di esito positivo, l’apposizione del marchio di conformità sul prodotto finale.





CARATTERISTICHE :

● Spessore Frontale e Corpo 10 mm. ● Spessore Corpo 5 mm.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è S2.png
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è WEB_ITA_0.png
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è madeitaly.png
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è taglio_laser.png
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è maggiore_resistenza1.png
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è ce.png
  • Serratura motorizzata certificata UNI EN 1300, controllata da un congegno elettronico ad alta affidabilità, dotato di memoria non volatile.
  • Ritardo di apertura programmabile da 0 a 99 minuti.
  • Apertura di emergenza con serratura certificata UNI EN 1300 a chiave doppia mappa con profilo speciale, duplicabile con la carta di proprietà numerata per prevenire la duplicazione non autorizzata delle chiavi.
  • Illuminazione interna a LED all’apertura porta.
  • Alimentazione interna con batterie alcaline da 1,5V (non incluse).
  • Contatti per batteria esterna ricavati direttamente sulla tastiera
  • Catenacci in acciaio nichelato, girevoli, Ø 22 mm.
  • Profili speciali in acciaio posti sulla serratura, per offrire una maggiore resistenza al tentativo di apertura della porta con strumenti a leva.
  • Catenacci orizzontali e verticali superiori protetti da una piastra di acciaio al  manganese dello spessore di 3 mm., posizionata in obliquo al fine di ottenere la massima resistenza antitrapano.
  • Speciali battute della porta per una eccezionale resistenza ai tentativi di effrazione con mazza.
  • Corpo monoblocco saldato e molato con sistemi automatici robotizzati.
  • Ripiano interno removibile.
  • Verniciatura a polvere termoindurente con essicazione a forno.

CHIAMA IL NOSTRO SERVIZIO DI CONSULENZA GRATUITA 3384340419 UN TECNICO SPECIALIZZATO RISPONDERA’ ALLE TUE DOMANDE GUIDANDOTI NELL’ACQUISTO

QUI TROVATE LA VERSIONE DA MURARE

QUI TROVATE LA VERSIONE MOBILE

Se hai bisogno di assistenza su una Cassaforte a Clicca Qui

Quali sono le Casseforti Assicurabili ?

  In Italia le normative facenti capo a questo settore sono state redatte in collaborazione con l’ Ania (associazione nazionale imprese assicuratrici)

Che prima di assicurarle a preteso una serie di prove a cui sottoporre le casseforti , dette prove sono conformate dalle certificazioni nel link troverete tutte le informazioni , ad esempio una cassaforte per essere assicurabile a bisogno di essere ancorata secondo le direttive l’ancoraggio deve resistere ad una forza di trazione di una determinata forza .

Infatti l’ultima normativa inerente è la uni en 14 450 del 2005 in questa particolare normativa a differenza della precedente in cui si teneva conto solo del peso della cassaforte si la classificazione si basa sulla Resistenza alle frazioni con vari tipi di attacchi.

  • Piede di porco Martello, levaTrapano elettrico e altri attrezzi utilizzati
    dai professionisti del furtoPer ottenere la certificazione vengono tenuti in
    considerazione i livelli minimi di resistenza (valore espresso in Unità di Sicurezza –
    SU), del tempo totale di prova, della prova di resistenza all’ancoraggio e dei punti
    degli attrezzi usati (TP)
  • .LE CASSEFORTI CERTIFICATE S1 SONO ASSICURABILI PER IL LORO CONTENUTO IN ITALIA PER il denaro 2.500 euro e per i beni 5000 euro
  • LE CASSEFORTI CERTIFICATE S2 SONO ASSICURABILI PER IL LORO CONTENUTO IN ITALIA PER il denaro 5.000 e per i beni 9.000 qui trovate la fonte Anima associazione imprese assicuratrici italiane a cui fanno capo le maggiori assicurazioni italiane in ogni caso consigliamo sempre di contattare la propria assicurazione al momento della stipula della polizza consegnando copia delle certificazioni della vostra cassaforte
  • .

    Vantaggi assicurativi

    Sulla base dei ragionamenti fatti in precedenza e sulle caratteristiche delle certificazioni, alcune compagnie di assicurazioni accettano di assicurare i beni contenuti nelle casseforti secondo valori crescenti in proporzione alle certificazioni delle casseforti. Qui sotto riportiamo una tabella riassuntiva Per maggiori informazioni rivolgetevi alla vostra assicurazione.

    Massimali assicurativi casseforti

    Come scegliere la cassaforte?
    Gli assicuratori abbinano l’ammontare del valore custodito al grado di rischio complessivo dei locali dove tali valori sono custoditi, al tipo di attività e ad altri  parametri, per formulare un valore del premio sui massimali definiti. L’adeguata scelta del grado di resistenza della cassaforte consente una favorevole definizione delle
    condizioni assicurative. La tabella indica i valori minimi consigliati per grado di resistenza di una cassaforte. In caso di misure di sicurezza aggiuntive, l’assicuratore
    può consigliare di aumentare la copertura assicurativa.

    USUFRUISCI DEL NOSTRO SERVIZIO DI CONSULENZA GRATUITA CHIAMA IL 3384340419 UN TECNICO SPECIALIZZATO RISPONDERA’ ALLE TUE DOMANDE GUIDANDOTI NELL’ACQUISTO

    Trovate le Casseforti Assicurabili Qui

     Prima dell’acquisto è importante informarsi sulle normative europee ed italiane sulla omologazione delle casseforti, ora non voglio annoiarvi con questo discorso che approfondiremo in un altro post.

     Per ora vi basta sapere che ad esempio acquistando una cassaforte da 50 EURO  al supermercato o sul web, oltre a non garantire  sicurezza, non avendo passato i requisiti di  omologazione e certificazione , in caso di furto non si verrà risarciti dall’assicurazione,  quando  potrebbe essere l’unica consolazione dopo aver subito un tale shock.

     Immaginate lo smacco e la frustrazione  di ricevere il “2 di picche”  al momento del bisogno  dall’assicurazione regolarmente pagata !.

    Dando ad essi una classe a cui è legato il risarcimento massimo assicurabile !

    Inoltre esistono  casseforti adatte alla resistenza al fuoco

    che possono proteggere i materiali cartacei all’interno Infatti le cassaforti oltre che a proteggere dal furto in alcuni casi vedi documenti classificati speciali importanti devono resistere anche al fuoco,le cassaforti antincendio sono classificate dalla normativa Uni en 1047.2 2009

    Se hai bisogno di assistenza su una Cassaforte a Clicca Qui

    Le 5 regole da sapere prima di acquistare una Cassaforte

    Guida all’acquisto alle casseforti sicure dove poter custodire i Beni

    Le 5 regole da sapere prima di acquistare una cassaforte, Spesso si vedono in centri commerciali o comunque acquistabili su internet casseforti a prezzi economici, a volte cadiamo nella trappola presi dall’entusiasmo del risparmio ,

    ma è meglio tornare un attimo alla realtà  :

    Le 5 regole da sapere prima di acquistare una Cassaforte

    1 ) Cassaforte o Cassetta di custodia  ?

     

    Infatti queste cosidette “casseforti” altro non sono che cassette di custodia ,non rispondendo a nessuna normativa in oggetto per cui è sbagliato considerarle e chiamarle casseforti.

    Il rischio è di riporre  i nostri beni  trovarsi in questa situazione il web è pieno di persone che hanno fatto un’amara scoperta.

    In questo caso si vede come può bastare creare una vibrazione per far scattare il solenoide ed aprire la cassaforte

    come aprire una cassaforte

    I difetti di queste cosidette ” cassaforti “

    Queste cassette per custodia  , (come andrebbero chiamate ) d’ importazione sono tutte accomunate da un prezzo D’Acquisto molto allettante ma lo stesso modo affette da carenze tecnologiche e costruttive motivo per cui non avvicinandosi nemmeno ai requisiti europei sarebbe addirittura sbagliato chiamarle cassaforti .

    Infatti la loro Resistenza è alquanto inefficace, analizzandole attentamente Si può notare come gli sportelli sono realizzati con metallo di spessore irrisorio e i punti di ancoraggio sono perni alquanto posticci facilmente scardinabili ,infine molti componenti interni sono di materiale plastico di scarsa qualità e di inesistente resistenza al calore per non parlare dell’elettronica usano schede non protette da scariche elettriche campi magnetici Inoltre nella progettazione di tali cassete di custodia non è stato tenuto conto dei punti di accesso le tastiere sono collegate all’interno mediante il passaggio di fili esercitato da grandi fori che permettono l’introduzione con facilità di grimaldelli.

    Parlando

    2) Le funzioni della Cassaforte

     La cassaforte è stata concepita per proteggere da eventuali attacchi ed effrazioni i nostri beni ed io la devo usare proprio per proteggere i miei beni ,quindi prima dell’acquisto devo sincerarmi con tutte le possibilità che assolva a questo compito, in particolare  la sua funzione è quella di mantenere un distacco tra i ladri ed i miei beni, quindi devo sincerarmi che il mio acquisto possa tutelarmi al massimo in questo senso ecco perché la differenza tra casseforti di importazione nei centri commerciali e casseforti italiane certificate è sostanziale .

    3) Quali Casseforti sono sicure ?

    Esiste la normativa  Uni en 14450 2005 che  classifica le casseforti in base alla loro resistenza allo scasso ad esempio leve piede di porco, Trapani, Martelli eccetera , le trovi qui come la serie “unica” che ha una protezione anti taglio.

    4) Chiave, combinazione meccanica o digitale ?

    Una volta chiarito i punti precedenti si arriva al dunque cosa scegliere ?

    Cassaforte a chiave :

    quelle di uso domestico usano serrature a doppia mappa di fattura alquanto obsoleta oltretutto vi è sempre il problema di dove porre la chiave sperando che non venga trovata .

    Combinazione meccanica :

    Per quanto possa sembrare scomoda, una volta appreso il funzionamento è gestibile con facilità ,  è un sistema che ha più di cento anni per questo affidabile ma ancora attuale perché negli anni  è stato migliorato ed aggiornato fino a resistere agli attuali attacchi di manipolazione , esprime il massimo della sua sicurezza nella versione 3 pomelli , ovvero 3 combinatori differenti infatti  in caso di selezione  numero sbagliato non permette di proseguire in quanto gli altri 2 pomelli  vengono bloccati .

    Combinazione digitale :

    E’ la più diffusa in quanto più comoda, si sa la gente va di fretta e non vuole complicazioni , di fatto la tenuta del catenaccio è affidata ad una minuscola linguetta collegata ad un solenoide  che sebbene nelle casseforti italiane omologate di un certo costo è al riparo da vibrazioni indotte da colpi , potrebbe essere attaccato con altri mezzi. 

    5) Cosa devi riporre nella Cassaforte ?

    Potrebbe sembrare una domanda stupida , in realtà è fondamentale sapere mediamente cosa si ripone nella cassaforte per sceglierne il grado di sicurezza è chiaro che se non hai gioielli ecc. devi riporre solo pochi contanti e documenti puoi scegliere una cassaforte entry level , ma se al contrario hai gioielli e contanti , carte di credito , libretti di assegni ecc. ecc devi scegliere una cassaforte sicura e certificata perchè solo in questo caso potrai essere risarcito in caso di furto

    SE HAI BISOGNO DI ULTERIORI INFORMAZIONI CHIAMA IL NOSTRO SERVIZIO DI CONSULENZA GRATUITA 3384340419 UN TECNICO SPECIALIZZATO RISPONDERA’ ALLE TUE DOMANDE GUIDANDOTI NELL’ACQUISTO

    Se hai bisogno di assistenza su una Cassaforte a Clicca Qui